Blue Flower

×

Errore

There was a problem loading image 15400503_10211703379729630_912335549339807783_n.jpg?oh=ae652f43a75ff33094a2a5e2a0e380b6&oe=58F4DAB9 in mod_featcats
Sicuramente, durante lo studio di qualsiasi strumento musicale, il metronomo è indispensabile, quindi sorge la domanda..
Perché usare il metronomo per imparare a suonare la

chitarra?
Il metronomo è uno strumento molto pratico: tuttavia alcuni chitarristi, soprattutto debuttanti, ne
ignorano l'esistenza.
Cos'è un metronomo?
Il metronomo è uno strumento che permette di “creare” un tempo regolare (a tua scelta) emettendo
un suono allo stesso intervallo di tempo che si “conta” in battiti per minuto: un tempo di 80 BPM,
ad esempio, emetterà 80 “beep” alla stessa distanza l'uno dall'altro in un minuto.
Il metronomo si può trovare online (ce ne sono molti tipi su internet) ma lo si può trovare anche in
un negozio di musica o nei negozi online.
Ci sono anche dei software in cui è incorporato un metronomo (come ad esempio Guitar Pro o
Audacity usato con questo scopo) così come ci sono delle applicazioni per smartphone.
Ma perché è importante usare un metronomo quando si vuole imparare a suonare la chitarra? A cosa
serve esattamente?

 
 
 
 
 
 
 
 
 


Beh, diciamo che all'inizio della “carriera” musicale non tutti hanno un senso ritmico sviluppato e
spesso si “perde tempo” nei passaggi difficili, come ad esempio nel cambio degli accordi.
Quindi usare un metronomo quando si suona fin dall'inizio sarà utile per avere una migliore
percezione del tempo e quindi si guadagnerà, a mano a mano che si progredisce con la chitarra, in
precisione.
Inoltre permette di prendere coscienza dei “punti” in cui si “perde tempo”, in quali passaggi
specifici, in quali tecniche particolari, in modo da poter “lavorare” su questi aspetti e migliorare
molto velocemente.
Se vuoi approfondire ulteriormente l'argomento puoi leggere questo articolo che ho scritto su
suonolachitarra.
(Articolo scritto da Barbara Polacchi – http://www.suonolachitarra.it)